Genova
Siena
Trieste

GIOCAntartide ti permetterà di imparare giocando e scoprire il continente

App, sviluppata per il Museo Nazionale dell’Antartide – Sezione di Trieste dalla Divulgando S.r.l


Climate in Antarctica from Sediments and Tectonics

CLAST è una applicazione per iPad didattica e interattiva, sviluppata per spiegare argomenti di Geologia e Scienze della Terra.


 

Darwin - L'origine delle specie
Darwin - L'origine delle specie
Darwin - L'origine delle specie
Flexhibit

Far lavorare gli studenti come se fossero dei piccoli scienziati che organizzano una mostra sulle scienze polari.


 

Data: 
11/12/2013

Lunedì 9 dicembre 2013, al meeting annuale dell’American Geophysical Union, Ted Scambos, ricercatore del National Snow and Ice Data Center (Boulder, Colorado), ha riferito che la temperatura più fredda sulla Terra è stata osservata nella regione più elevata dell’Antartide orientale, lungo la dorsale che collega Dome A, noto anche come Dome Argus (4093 m) a Dome F, o Dome Fuji (3810 m), le due culminazioni più elevate della grande coltre di ghiaccio che ricopre l’Antartide. Le temperature minime osservate sono state ricavate analizzando 32 anni di misure da satellite, incluse quelle del nuovo Landsat 8, con un  progetto NASA-U.S. Geological Survey. La temperatura minima record di – 93,2 °C è stata osservata il 10 agosto 2010, mentre il record negativo del 2013 (-93,0 °C) è stato osservato il 31 luglio scorso.

Il precedente record mondiale della temperatura minima era di – 89,2 °C, misurati a terra nel 1983 presso la stazione russa di Vostok il 21 luglio 1983.

Scambos sottolinea come i valori minimi siano stati osservati non esattamente sulla cresta della dorsale, alle quote più elevate, ma un poco più in basso, entro delle deboli depressioni in cui staziona aria fredda che, per irraggiamento, ulteriormente si raffredda, mentre alle quote più elevate l’aria fredda e densa, non trattenuta,  scivola dai pendii verso quote più basse.

Una stazione automatica è stata installata a Dome Argus nel gennaio 2005 da un programma di collaborazione cinese-australiano, ma le temperature finora riscontrate sono meno negative di quelle valutate dai satelliti.

La nota rilasciata dalla NASA ricorda pure come la temperature più bassa in centri permanentemente abitati, sia stata – 67,8 °C, misurata nel 1982 a Verkhoyansk e nel 1933 a Oimekon, nella Siberia nord-orientale.